Blog | Rassegna Stampa

Montini, i giovani e il significato della formazione universitaria

Montini, i giovani e il significato della formazione universitaria

Le tre università che hanno visto la nascita, l'episcopato e il papato di Paolo VI
insieme all'Istituto Paolo VI - Edizioni Studium e al Comune di Brescia
Salone Vanvitelliano, Palazzo Loggia, lunedì 29 ottobre alle 17,30

In occasione della canonizzazione di San Papa Paolo VI, dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Brescia on. Emilio del Bono, promuovono un incontro sul tema
Montini, i giovani e il significato della formazione universitaria

+ leggi tutto

Il celebre teologo Timothy Radcliffe a Brescia su religione e fondamentalismo in Occidente

Il celebre teologo Timothy Radcliffe a Brescia su religione e fondamentalismo in Occidente

Martedì 23 ottobre sarà a Brescia il teologo inglese Timothy Radcliffe, domenicano, considerato uno degli intellettuali cattolici più noti a livello internazionale. Su invito di Cooperativa cattolico-democratica di Cultura, Editrice Missionaria Italiana, Accademia Cattolica di Brescia e Padri della Pace, Timothy Radcliffe (già Maestro generale dei domenicani dal 1992 al 2001) terrà una conferenza sul tema «Credere nel tempo dei fondamentalismi». L’occasione è la pubblicazione del nuovo libro di padre Radcliffe, Alla radice la libertà. I paradossi del cristianesimo(Editrice Missionaria Italiana, pp. 144, euro 15,00), da pochi giorni in libreria. L’appuntamento è previsto nella Sala Bevilacqua (via Pace, 10) alle ore 20.45. Introduce il vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada. L’ingresso è libero.

+ leggi tutto

Lo sviluppo tecnologico e la sua influenza sulla nuova definizione dell’umano

Lo sviluppo tecnologico e la sua influenza sulla nuova definizione dell’umano

Con un confronto tra scienza, filosofia e teologia su «Sviluppo tecnologico e futuro dell’umano», l’Accademia Cattolica di Brescia ha concluso ieri, nell’Aula magna dell’Università Cattolica, una riflessione pubblica protrattasi per anni sulla definizione di «umano». Fondata su una constatazione: «La contemporaneità - ha chiarito Francesca Bazoli, presidente dell’Accademia - mette in crisi i canoni tradizionali dell’umanesimo. Abbiamo cercato di ridefinirli, riflettendo in quest’ultimo anno sulle sue interrelazioni con economia e tecnica».

+ leggi tutto

Sviluppo tecnologico e futuro dell’umano: originalità del suo desiderio

Sviluppo tecnologico e futuro dell’umano: originalità del suo desiderio

La tecnica ha inscritta in sé la tensione verso il futuro. Essa, pur essendo ritenuta via mediante la quale gli esseri umani cercano di dominare il mondo in cui sono posti, può diventare distruttiva del medesimo mondo. Ciò accade quando coloro che la sviluppano si soffermano a considerarne la potenza, quasi pura espressione della volontà di potenza di chi la produce e se ne serve. La tecnica non va sicuramente demonizzata: grazie a essa la vita umana di molte popolazioni è migliorata e si è prolungata. Questa constatazione ha creato notevole fiducia nella capacità della tecnica di difendere gli esseri umani dai limiti, compreso il limite estremo della morte. Sintomatiche al riguardo alcune pratiche finalizzate a prolungare la vita umana fino a cinquemila anni (cfr. C. Lafontaine, La société postmortelle). Fondandosi su questo orientamento si arriva a parlare di “società postmortale”. Esso denota il bisogno/desiderio umano di sconfiggere la morte, che costituisce la dichiarazione più evidente del “limite” della tecnica. Eppure, anche mettendo in conto detto limite, non viene meno il desiderio degli esseri umani di sconfiggere la morte.

+ leggi tutto

Tavola rotonda su tecnologia e futuro dell'uomo

Tavola rotonda su tecnologia e futuro dell'uomo

Domani, mercoledì 30 maggio, alle 18 all’Università Cattolica del Sacro Cuore, in via Trieste 17, una tavola rotonda concluderà i lavori che quest’anno l'Accademia Cattolica ha
dedicato allo sviluppo tecnologico e al futuro dell’umano.

+ leggi tutto

Tecnica e futuro dell’uomo secondo un neuroscienziato, un filosofo e un teologo

Tecnica e futuro dell’uomo secondo un neuroscienziato, un filosofo e un teologo

La parabola della modernità può essere rappresentata dai colpi subiti, in campo filosofico, dal suo protagonista, il «cogito» cartesiano, l’«io penso, quindi sono» inteso come il fondamento dell’albero della conoscenza. Se con Darwin, Marx, Nietzsche e Freud il progresso del sapere ha significato uno spossessamento della centralità della coscienza (divenuta un epigono dal punto di vista evolutivo, una sovrastruttura sociale, una finzione morale, un momento secondario dell’apparato psichico), lo sviluppo delle neuroscienze sembra essere il quinto colpo inferto alla funzione dell’«io».

+ leggi tutto

Relazioni e connessioni nell' era dei Social

Relazioni e connessioni nell' era dei Social

Domani, alle ore 18,00, nella sede dell’Accademia Cattolica, in via Gabriele Rosa, 30, Paola Scalari, psicologa e psicoterapeuta a Venezia, docente presso la Scuola di Specializzazione “COIRAG” di Milano e attiva nella collaborazione con l’Associazione “ARIELE Psicoterapia” di Brescia terrà la conferenza: “Social network e adolescenti: cambiamenti nell’immagine di sé”.

+ leggi tutto

Se la tecnologia è alienazione

Se la tecnologia è alienazione

Domani pomeriggio alle ore 18,00, nella sede dell’Accademia Cattolica, in via Gabriele Rosa, 30, Diego Fusaro, docente di storia della filosofia presso l’Università “Vita – Salute San Raffaele” di Milano terrà una conferenza sulle “Tecnologie e le nuove forme di alienazione oggi”.

+ leggi tutto

MARX antidepressivo

MARX antidepressivo

La spaesatezza diviene un destino mondiale. Per questo è necessario pensare questo destino in relazione alla storia dell’essere. Ciò che Marx, partendo da Hegel, ha riconosciuto in senso essenziale e significativo come alienazione dell’uomo, affonda le sue radici nella spaesatezza dell’uomo moderno (…). Poiché Marx, nell’esperire la alienazione, penetra in una dimensione essenziale della storia, la concezione marxista della storia è superiore a ogni altra “storiografia”».

+ leggi tutto