Léonce Bekemans - Dagli stati nazionali all’Europa: una nuova forma di cittadinanza

Léonce Bekemans - Dagli stati nazionali all’Europa: una nuova forma di cittadinanza

Léonce Bekemans
Cattedra Jean Monnet ad Personam
"Globalisation, Europeanisation, Human Development”
Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca”
Università degli Studi di Padova

Nel corso della sua storia, l'Europa si è sempre sviluppata come un'entità dinamica con molte facce, identità multiple e varie forme di cooperazione. Oggi essa è un modello di sviluppo economico e sociale che cerca il suo ruolo e futuro nel complesso e frammentato ordine mondiale tra tensioni interne ed esterne. L'Europa non è mai stata così necessaria e tuttavia l'Europa non è mai stata così in crisi. Inoltre, lo Stato nazionale non è più l'attore esclusivo nelle relazioni internazionali ed è spesso in competizione con varie organizzazioni intergovernative e non-governative a diversi livelli. Nel frattempo il potere è stato globalizzato.

Il mondo è in rapida evoluzione e una prospettiva centrata sul cittadino, in particolare la costruzione della cittadinanza, è una questione importante nell'attuale processo d’ integrazione europea. Con il Trattato di Maastricht (1992) la cittadinanza "europea" è stata introdotta con una base giuridica, pure non sostituendo la cittadinanza nazionale, al fine di rafforzare l'identità europea e favorire la partecipazione dei cittadini. Inoltre l'istituzionalizzazione di una cittadinanza europea plurale copre una molteplicità di nazionalità e identità e rappresenta quindi un valore aggiunto per un processo continuo di costruzione di cittadinanza e d’ identità.

La conferenza è strutturata in tre parti. In una breve introduzione, il futuro europeo viene contestualizzato in una prospettiva internazionale e specifica, riconoscendo le attuali sfide e opportunità che l'Europa deve affrontare. La prima parte invece presenta un’analisi del concetto classico di cittadinanza, le sue dimensioni, i vari modelli e interpretazioni disciplinari. La seconda parte affronta il cambiamento di contenuto del concetto classico di cittadinanza verso un concetto più aperto e dinamico, non esclusivamente legato ad un territorio nazionale e limitato, a causa principalmente delle sfide della diversità culturale e della globalizzazione. Infine l’ultima parte si concentra sulla specificità della cittadinanza europea, il suo sviluppo storico, il contenuto, la base giuridica e le pratiche.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento Mercoledì 04 Dicembre 2019 | 17:45
Posti Illimitato
Luogo Aula Magna Università Cattolica