Enrico Fassi - Restare italiani in un mondo senza confini

Enrico Fassi - Restare italiani in un mondo senza confini

Mercoledì 08 Gennaio 2020 | 17:45

Enrico Fassi
Ricercatore
Facoltà di Scienze Politiche e Sociali
Dipartimento di Scienze Politiche
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Inserendosi nel solco degli interventi precedenti, la riflessione qui proposta si focalizza sul nesso tra identità nazionale e dimensione internazionale della politica, soffermandosi su tre aspetti principali: il concetto di identità, l’evoluzione dell’identità dell’Italia in rapporto ai mutamenti dell’ordine liberale occidentale, le attuali sfide a quest’ordine.

Innanzitutto, si definiranno i contorni del concetto di identità nazionale, in particolare analizzandolo da una prospettiva internazionalistica che si focalizza sui rapporti tra Stati-nazione e sulle loro reciproche influenze. In particolare, si mostrerà come il concetto d’identità nazionale offra una prospettiva per la comprensione dei fenomeni della politica internazionale alternativa a quella più diffusa, che tende a concentrarsi invece sugli interessi degli Stati – e quindi l’Interesse Nazionale – intesi come un elemento dato, oggettivo, e difficilmente modificabile. Enfatizzando gli aspetti ideali e immateriali, la nozione d’identità, mutevole e aperta, si rivela uno strumento essenziale per la comprensione degli aspetti più dinamici della politica internazionale e dei processi di interazione sociale internazionale.

Il secondo passaggio si focalizza sull’identità del nostro Paese, inquadrandone l’evoluzione all’interno del più ampio contesto internazionale rappresentato da quello che viene definito Ordine Liberale, ovvero quell’ordine internazionale a guida Statunitense nato all’indomani della Seconda guerra mondiale e fondato sulla condivisione, a livello globale e in particolare in Occidente, di una serie di istituzioni e valori. Tra questi, spiccano in particolare il carattere democratico degli Stati che lo compongono, e un peculiare equilibrio nei rapporti tra dimensione politica e dimensione economica della vita associata (il Mercato), che ne definiscono l’identità – in particolare in rapporto a tutto ciò che viene percepito come “altro” rispetto all’Occidente.

L’ultimo elemento di riflessione è dato dalle sfide che oggi sembrano investire l’Ordine Liberale, e dalle potenziali conseguenze di tali sfide per l’identità degli attori che all’interno di quest’ordine si sono costituiti, a partire dall’Italia. Nello specifico, vengono individuati e analizzati tre fattori in grado di erodere il carattere liberale dell’ordine: l’aumento delle disuguaglianze per effetto della globalizzazione, l’affaticamento e la “crisi di fiducia” delle democrazie occidentali, e le sfide poste dalle migrazioni, in particolare all’Unione Europea.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento Mercoledì 08 Gennaio 2020 | 17:45
Posti Illimitato
Luogo Sala polifunzionale dell’Università Cattolica