Paola Scalari: “Social network e adolescenti: cambiamenti nell’immagine di sé”

Paola Scalari: “Social network e adolescenti: cambiamenti nell’immagine di sé”

Conferenza di Paola Scalari: “Social network e adolescenti: cambiamenti nell’immagine di sé”.

Agli adolescenti i social offrono appigli identitari. Vi si aggrappano per il loro bisogno di piacere, per la loro necessità di sentirsi parte di gruppi privilegiati, per la loro spasmodica ricerca di vedersi ammirati. Ma chi frequenta i social può anche ferire profondamente questa urgenza di approvazione, può abusarne, può scaricare sui coetanei la propria paura di non valere attaccando chi, “debole-brutto-sfigato”, rispecchia il proprio modo di sentirsi.

Il social allora salva e condanna nello stesso tempo.

Vedere come i ragazzi di oggi trovano nella rete un luogo di crescita o usano la rete come luogo dove rifugiarsi e scaricare le loro angosce aiuta a capirli e a comprendere il mondo in cui vivono. La costruzione della loro identità passa anche per la vergogna o l'ammirazione che ricevono in chat. Agli adulti educatori è chiesto di conoscere il mondo virtuale per orientare, educare, seguire e vigilare sullo sviluppo identitario degli adolescenti.

Il tema sarà affrontato da Paola Scalari dopo un percorso di ricerca partito dalla lettura di testi sull’argomento e passato al coinvolgimento di ragazzi, genitori, insegnanti, operatori ed educatori in varie parti d'Italia. I risultati sono già stati discussi con un competente gruppo di psicoterapeuti e psicosocioanalisti durante l'incontro promosso a marzo dall'Associazione Ariele Psicoterapia in relazione alla questione su come si struttura la mente adolescenziale nell’era digitale.

Paola Scalari è psicologa, psicoterapeuta, psicosocioanalista ed esercita a Venezia. Docente in Psicoterapia della coppia e della famiglia e supervisore alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della COIRAG Istituto di Milano e di Tecniche di conduzione del gruppo operativo nella consociata ARIELE Psicoterapia di Brescia. Nel 2001 nella 1° giornata dello psicologo è stata insignita dall'Ordine Psicologi del Veneto del primo premio per l'attività professionale svolta e nel 2014 è stata insignita dalla città di Mestre-Venezia del riconoscimento di Eccellenza Professionale. Da anni è consulente, docente, formatore e supervisore di gruppi ed équipe di associazioni, enti ed istituzioni che operano nei settori sanitario, sociale, educativo e scolastico.

Con Francesco Berto ha pubblicato per le edizioni la meridiana:
Divieto di transito. Adolescenti da rimettere in corsa (2005), Adesso basta. Ascoltami! Educare i ragazzi al rispetto delle regole (2004), Fuggiaschi. Adolescenti tra i banchi di scuola (2005), Fili spezzati. Aiutare i genitori in crisi, separati e divorziati (prima edizione, 2006), ConTatto. La consulenza educativa ai genitori (2008), Padri che amano troppo. Adolescenti prigionieri di attrazioni fatali (2009), Mal d'Amore. Relazioni familiari tra confusioni sentimentali e criticità educative (2011), Il codice psicosocioanalitico. Prendersi cura della crescita emotiva (2013), Parola di bambino. Il mondo visto con i suoi occhi (2013), Fili spezzati, genitori in crisi separati e divorziati (seconda edizione 2016), In classe con la testa, teoria e tecnica dell'apprendere in gruppo (2016).

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento Mercoledì 18 Aprile 2018 | 18:00
Posti Illimitato
Luogo
Sede Accademia Cattolica
Via Gabriele Rosa, 30, 25121 Brescia BS, Italia
Sede Accademia Cattolica